Vaccino

IN VENEZUELA L’80 PER CENTO DELLA POPOLAZIONE E’ VACCINATA E DA GENNAIO VERRA’ SOMMINISTRATA LA TERZA DOSE  

 

Il Presidente del Venezuela Nicolas Maduro ha riferito che l’80 per cento della popolazione è stata vaccinata contro il Covid 19 e che dall’inizio del prossimo anno inizierà la somministrazione della terza dose di vaccino ai venezuelani.

La Commissione presidenziale per la prevenzione e la lotta contro il Covid-19 del Venezuela ha tenuto una riunione nella quale è stato valutato il piano di vaccinazione applicato nel paese. Nella stessa riunione  è stato preparato il piano di somministrazione delle dosi di rinforzo per l’anno 2022, hanno riferito fonti ufficiali venerdì.

durante l’incontro la vicepresidente Delcy Rodríguez ha esortato i venezuelani a partecipare alle massicce giornate di vaccinazione e a mantenere misure di biosicurezza, come l’uso di mascherine e il distanziamento sociale. 

All’incontro, a cui hanno partecipato anche i Ministri della Salute, Carlos Alvarado, e della Scienza e Tecnologia, Gabriela Jiménez, è stato indicato che il processo di rafforzamento nella campagna di vaccinazione includerà l’uso del vaccino di produzione cubana Abdala ed inizierà, come detto da nicolas Maduro, il 1’ gennaio 2022.

“Abbiamo vaccini per vaccinare il 100% di tutti i venezuelani con la dose completa e abbiamo già il vaccino per iniziare il richiamo il 1 ° gennaio”, ha detto il capo dello stato in un discorso nello stato centrale di Carabobo.

Il presidente ha affermato che l’80 per cento della popolazione è già stata immunizzata contro il Covid-19, mentre l’obiettivo è raggiungere il 90 per cento entro il 31 dicembre ed iniziare la somministrazione della terza dose di rinforzo dal prossimo 1’ di gennaio.

Ad oggi, il Venezuela riporta un totale di 433.660 casi confermati di Covid-19, di cui 420.987 persone sono guarite, rappresentando il 97% delle infezioni. Il paese sudamericano registra anche un totale di 5.177 decessi per il coronavirus SARS-CoV-2.

Il Venezuela come la vicina Cuba, nonostante tutte le sanzioni applicate dagli Stati Uniti e dai suoi alleati, hanno raggiunto una copertura vaccinale della popolazione davvero invidiabile, raggiungendo livelli che molti paesi occidentali si sognano. Questa è la dimostrazione che nei paesi a guida socialista la persona viene messa al centro delle politiche statali anche se questo comporta chiaramente dei grossi sacrifici. Inoltre sia in Venezuela come a Cuba la popolazione  ha una grande fiducia nella scienza e soprattutto nei medici, il che comporta che non ci siano, come accade in occidente, diffidenze verso il vaccino. 

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.