Esercito ucraino

IL MEDICO NON ABBANDONA I BIMBI NELLE INCUBATRICI A DONETSK DURANTE I BOMBARDAMENTI SULL’OSPEDALE 

 

Continuano i bombardamenti su Donetsk, ieri l’artiglieria ha colpito un ospedale infantile. Ecco la testimonianza del medico che non ha abbandonato i bimbi nelle incubatrici.

“qualche altra immagine dei bombardamenti di ieri e la testimonianza del primario del reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale Vishnevskij che, al posto di scendere nel rifugio anti bombardamento con il resto del personale e dei pazienti, è rimasto accanto alle culle di due bambini di pochi giorni, nati prematuramente e vincolati ai respiratori. 

Le finestre della stanza (all’ultimo piano) sono andate in frantumi quando a pochi metri di distanza un razzo ha sfondato il tetto dell’ospedale. Fortunatamente non ci sono state vittime. Il dottore non si considera un eroe e racconta come sono andate le cose con la massima tranquillità. 

‘Dopo 8 anni di guerra siamo abituati ai bombardamenti’, dice lui, anche se l’attacco di ieri – ammette – è stato il più pensante di sempre. In effetti il bilancio delle vittime tra i civili si è rivelato limitato proprio grazie al fatto che la popolazione ha imparato a convivere con questi bombardamenti e a prendere le contromisure”. (Rangeloni News)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.