Astronauti cinesi

LA NASA E’ MOLTO PREOCCUPATA PER IL PROGRAMMA SPAZIALE CINESE 

 

Il capo della NASA è molto preoccupato per il programma spaziale cinese che prevede di raggiungere la Luna nel prossimo decennio.

Il capo della NASA esprime la sua preoccupazione per il programma spaziale cinese e afferma che Pechino può atterrare sulla Luna e rivendicarla come suo territorio.

“Dobbiamo essere molto preoccupati per la Cina se atterra sulla Luna e affermi che è nostra”, ha detto sabato Bill Nelson, capo della National Aeronautics and Space Administration (NASA) degli Stati Uniti, in un’intervista al quotidiano Bild.

Il funzionario ha anche sottolineato che Pechino prevede di costruire la propria base lunare, insieme a Mosca, e che dovrebbe essere completata nel 2035. Ha poi continuato affermando che gli astronauti cinesi potrebbero effettuare esperimenti sulla Luna dal 2036.

Bill Nelson ha affermato anche che gli astronauti cinesi dalla Luna potrebbero distruggere i satelliti di altre nazioni  in orbita attorno alla Terra senza però fornire alcuna prova delle sue affermazioni.

Il programma di esplorazione lunare della Cina è stato lanciato nel 2004, con tre fasi strategiche: orbita, atterraggio e ritorno sulla Terra. Il gigante asiatico ha investito miliardi di dollari nel suo programma, nella speranza di costruire una stazione spaziale con equipaggio e, alla fine, inviare esseri umani sulla Luna.

Il paese asiatico ha svolto diverse missioni lunari di successo negli ultimi anni, Yutu (Jade Rabbit) è stata la prima navicella spaziale cinese ad arrivare sulla Luna nel 2013. Inoltre, il paese ha inviato un veicolo nel gennaio 2019 per esplorare la superficie lunare. Questa missione  è stata una pietra miliare per il programma spaziale di Pechino perché il robot ha raggiunto il lato più lontano della Luna per la prima volta nella storia.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.