Il Presidente Ucraino Zelenski

UCRAINA: ABBIAMO BISOGNO DI ALMENO 5 MILIARDI DI DOLLARI AL MESE 

 

“Se potessi avere 1000 Lire al mese …”, ma a Zelensky non bastano: infattiil primo ministro ucraino Denis Shmygal afferma che il suo paese ha bisogno di molto di più ovvero di  almeno 5 miliardi di dollari al mese per continuare la guerra con la Russia.

L’Ucraina ha bisogno di almeno 5 miliardi di dollari al mese per continuare ad affrontare l’operazione militare russa, lo haconfermato il primo ministro ucraino Denis Shmygal.

Il governo ucraino inizia a battere cassa e pretende che la comunità internazionale e gli organismi finanziari internazionali gli concedano almeno 5 miliardi di dollari al mese, oltre ovviamente armi a volontà, per continuare la guerra per procura inventata dalla Nato e dagli Stati Uniti contro la Russia. Poi sapendo benissimo che il paese è marcio di corruzione non è facile immaginare dove andranno a finire la gran parte dei soldi inviati.

Parlando al programma Face the Nation della CBS, Shmygal ha affermato che ora che “la grande battaglia per il Donbass” è iniziata, Kiev ha bisogno di molti aiuti finanziari per i civili, oltre alle forniture di armi, munizioni e supporto medico.

“Abbiamo molti negoziati con i paesi del G20, i loro ministri delle finanze, le organizzazioni finanziarie internazionali: il FMI, la Banca mondiale. Quindi tutti approvano questo importo e sono tutti d’accordo sul fatto che abbiamo bisogno di aiuti umanitari per gli sfollati interni”, ha affermato il Primo Ministro ucraino.. .

Shmygal ha continuato il suo discorso ricordando che il mese scorso il governo ucraino ha speso 1,1 miliardi di dollari per i 7 milioni di sfollati all’interno del Paese.  Ha anche aggiunto che sono necessari aiuti finanziari e tecnologici per lo sminamento in alcuni territori abbandonati dalle truppe russe.

La delegazione ucraina, alla ricerca di soldi,, composta anche dal ministro delle Finanze, Sergey Marchenko;  il presidente della Banca nazionale ucraina, Kirill Shevchenko e altri funzionari del governo del Paese slavo, sono arrivati ​​la scorsa settimana nella capitale degli Stati Uniti per tenere incontri bilaterali con funzionari finanziari del Gruppo dei Sette e di altri Paesi e organizzazioni finanziarie internazionali.

Il presidente ucraino Vladimir Zelensky all’inizio di questo mese ha chiesto ai paesi del G7 di fornire a Kiev 50 miliardi di dollari in aiuti finanziari.

Insomma il paese centro europeo sta battendo cassa: a Kiev staranno pensando che se dobbiamo continuare la guerra allora gli alleati non possono limitarsi a fornire solo armi ma devono rinpinguare le casse con ingenti quantità di denaro. Poi che fine faranno è un altro discorso.

Sicuramente agli sfollati nel paese ne arriveranno ben pochi, visto il livello di corruzione del paese, nonostante Zelensky in campagna elettorale avesse promesso di combatterla e per questo era stato eletto.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.