L’ex Presidente di PDVSA Rafael Ramirez

APPROVATA LA RICHIESTA DI ESTRADIZIONE IN VENEZUELA DELL’EX PRESIDENTE DI PDVSA RAMIREZ ACCUSATO DI CORRUZIONE 

 

La Corte di Appello di Roma ha espresso favore positivo alla richiesta del governo del Venezuela all’estradizione dell’ex Presidente della compagnia petrolifera PDVSA Rafael Ramírez che si trova in Italia accusato di corruzione ed altri reati.

La Corte di Appello di Roma ha approvato la richiesta del Venezuela di estradizione di Rafael Ramírez che aveva ricoperto la carica di Presidente della compagnia petrolifera nazionale PDVSA  dal 2004 al 2014, ministro dell’Energia e Petrolio tra il 2002 e il 2014 e dal 2014 al 2017 è ricoperto l’incarico di ambasciatore del Venezuela presso le Nazioni Unite

La sentenza della Corte di Appello di Roma segue la domanda presentata dal Venezuela in seguito ad un indagine che coinvolge Rafael Ramirez e suo cugino Diego Salazar nell’ambito di un caso di corruzione le cui indagini risalgono al 2017. Rafael Ramirez è incriminato dalle autorità venezuelane per peculato doloso proprio, evasione di procedura di offerta e associazione a delinquere.

“Il procuratore generale non ha ritenuto sufficienti le difese di Ramírez”, ha scritto in un post su Twitter il vicepresidente del Venezuela delle comunicazioni e del turismo Alfred Nazaret, allegando la decisione della corte.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.