Armi Carri armati

APERTO IL SUPERMARKET DELLE ARMI INVIATE IN UCRAINA SUL DARK WEB 

 

una breve incursione nel dark web ed ecco apparire vari siti che offrono armi a prezzi convenienti, niente di nuovo se non fosse che le armi proposte sono probabilmente quelle che l’occidente regala all’Ucraina.

Da varie settimane circolano nel dark web veri e propri negozi on line che offrono a prezzi vantaggiosi armi di ogni tipo e probabilmente tra quelle offerte non mancano neppure quelle che i paesi occidentali inviano in Ucraina. Nel paese centro europeo arrivano centinaia di armi di ogni tipo giornalmente ma dove vanno a finire è un mistero.

Le armi vengono consegnate all’esercito ucraino ma la loro destinazione è spesso ignota. La stessa amministrazione statunitense non sa che fine fanno ed ammette candidamente che dopo averle consegnate al governo di Zelensky loro non hanno più controllo sugli armamenti. Quindi trovare armi in vendita sul dark web non deve stupirci. Non è la prima volta che le armi inviate nei paesi in guerra cadono in mani di trafficanti che poi le vendono al migliore offerente.

Una breve visita nel dark web ed ecco magicamente apparire un bel catalogo di armi di produzione statunitense a disposizione di chiunque le voglia acquistare vendute da veri e propri siti di e-commerce. Abbiamo trovato il drone kamikaze Switchblade 600, un’arma prodotta dalla statunitense AeroVironment per conto dell’esercito degli Stati Uniti al prezzo di 7000 dollari.

Lo Switchblade, secondo quanto riporta Wikipedia, è un’arma circuitante, un tipo di arma noto anche come “drone suicida”, in miniatura, progettata dall’esercito degli Stati Uniti d’America, realizzata dalla AeroVironment Inc. e utilizzata da diversi rami delle forze armate statunitensi. Abbastanza piccolo da stare in uno zaino, lo Switchblade viene lanciato da una canna simile a quella di un mortaio, dopodiché il piccolo drone apre le sue ali, vola nell’area del bersaglio e si schianta contro di esso facendo detonare la sua testata esplosiva. Il nome dello Switchblade deriva dal modo in cui le ali a molla sono ripiegate quando si trova all’interno della canna di lancio e dalla maniera in cui si aprono una volta che il drone ne è uscito: in inglese, infatti, “switchblade” significa “coltello a serramanico”.

Nell’annuncio si leggono ovviamente anche le caratteristiche tecniche di questa arma. Secondo il venditore lo  Switchblade 600 ha una Autonomia di volo e di controllo di 40 km, pesa 22 kg, ha una velocità massima di 113 km all’ora,  vola ad un altitudine massima di 150 metri, misura  130 cm. Il venditore ne dispone due in magazzino in pronta consegna.

“Grandi sconti sulle armi”, capeggia invece in un altro annuncio che propone il missile anti carro Javelin ATGM, anche questo di produzione statunitense. Il Javelin ATGM è una arma anti carro a guida infrarossa portatile in servizio nelle forze armate statunitensi. Tra le specifiche tecniche del missile pubblicizzate nell’annuncio spicca che lo Javelin è un missile guidato anticarro “” portatile, ha una portata effettiva di 2,5 km. È stato progettato per colpire  veicoli pesantemente corazzati come i principali carri armati e  veicoli blindati.  L’arma può essere usata anche contro altri tipi di bersagli come  fortificazioni, bunker ed elicotteri. Il prezzo di questo giocattolo è di 30.000 dollari ma non è disponibile e va ordinato.

Insomma chiunque abbia bisogno di armi non ha che l’imbarazzo della scelta, si trova un po’ di tutto senza grossi problemi sul mercato clandestino. E noi continuiamo a mandare armi in Ucraina come si trattasse di noccioline o caramelle.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.