LEGISLATORE SCOZZESE INTERCEDE PER PREMIO NOBEL PER LA PACE PER I MEDICI CUBANI

Londra, 13 nov (Prensa Latina) Il legislatore Neil Findlay è diventato il secondo membro del parlamento scozzese ad intercedere per la brigata Henry Reeve dei medici internazionalisti cubani affinché siano nominati per il Premio Nobel per la Pace 2021.

Secondo la Campagna di Solidarietà con Cuba (CSC), il rappresentante del partito laburista scozzese ha formalizzato la sua richiesta in una lettera inviata al comitato norvegese incaricato di assegnare il premio annuale.

Nella sua lettera, Findlay ha sottolineato che dalla sua creazione nel 2005, il contingente di professionisti della salute cubani ha curato quattro milioni di persone in 45 paesi, indipendentemente dai confini geografici o politici.

I principi fondamentali della brigata Henry Reeve sono salute, pace, umanesimo e solidarietà, ha scritto il parlamentare, secondo quanto ha riferito il CSC a Prensa Latina.

La richiesta formale fatta questo venerdì da Findlay si aggiunge a quella fatta la scorsa settimana dalla sua compagna di partito al parlamento scozzese Elaine Smith, ed altre simili presentate dagli accademici britannici Helen Colley e Helen Yaffe e dal parlamentare del partito laburista britannico Grahame Morris.

Le candidature per il Premio Nobel per la Pace possono essere fatte solo da legislatori, accademici, magistrati di tribunali internazionali, persone già premiate e membri attivi od in pensione del comitato ed hanno una scadenza per la presentazione del 1º febbraio di ogni anno.

La CSC ha anche una petizione online a favore dell’assegnazione del Premio Nobel per la pace ai medici cubani, che finora ha accumulato più di seimila firme.

Traduzione di Ida Garberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.