CHE NE È STATO DEL TG3 DI CURZI?

Dodici anni fa moriva dopo una lunga malattia, Sandro Curzi, partigiano e giornalista creatore del primo telegiornale RAI non compromesso con il potere dei partiti, sempre imperante sulle scelte giornalistiche delle altre testate. Era una boccata di aria fresca. Si poteva ascoltare e rilassarsi senza mettere l’elmetto ed infilare una bestemmia dietro l’altra.
I suoi collaboratori erano tutti giovanissimi, una speranza per un giornalismo più equilibrato. Perciò era stato soprannominato “Telekabul” dalla destra berlusconiana soprattutto…
Tutte queste ragazze e ragazzi avrebbero dovuto imparare a tenere la schiena dritta e invece, dopo trent’anni lo spettacolo e impietoso. Penso che se li vedesse così, piegati, ossequioso con i potenti, a pelle d’orso nei confronti della politica atlantista o, del neoliberismo europeo verrebbe preso da uno sconforto senza fine, lo stesso che prende me mentre mi ricordo di lui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.