Donald Trump

DEUTSCHE BANK CHIUDE I CONTI A TRUMP E GLI ABBUONA UN DEBITO DI 300 MILIONI DI DOLLARI

Non tutti i mali vengono per nuocere, si potrebbe dire.  Sicuramente Donald Trump non si sarà strappato i capelli quando ha saputo che Deutsche Bank aveva deciso di chiudere i suoi conti dato che l’ex presidente ha accumulato un debito con l’istituto bancario tedesco di 300 milioni di dollari. 

Deutsche Bank ha deciso che non farà più affari con Donald Trump o le sue aziende, dopo che i sostenitori del presidente hanno preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti il 6 gennaio, riporta il New York Times, citando una fonte.

Trump deve attualmente alla banca tedesca, che è stata il suo principale finanziatore per due decenni, più di 300 milioni di dollari, che scadranno nei prossimi anni. Secondo la fonte, deutsche bank ha concluso che, se non abbuona tale debito, non avrà modo di sbarazzarsi del rapporto con Trump prima della scadenza dei prestiti.

Da parte loro anche, Signature Bank, un altro suo ex socio finanziario, ha annunciato che taglierà i legami con la famiglia Trump, La banca commerciale con sede a New York, in cui la figlia dell’ex presidente, Ivanka Trump, che era precedentemente membro del consiglio di amministrazione, ha rilasciato una dichiarazione chiedendo a Donald Trump di dimettersi dalla presidenza “per l’interesse della nazione e del popolo”statunitense.

Inoltre, la portavoce della banca, Susan Turkell, ha dichiarato che Signature Bank ha preso la decisione di “non fare affari con nessun membro del Congresso” che si opponeva a certificare la vittoria di Joe Biden.

Ha aggiunto che dopo i disordini della scorsa settimana, la banca ha iniziato a chiudere i due conti personali di Trump, che ammontavano a circa 5,3 milioni di dollari. (Al Mayadeen)

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.