Turisti in Italia

L’AMBASCIATA DEGLI STATI UNITI SUGGERISCE AI PROPRI CITTADINI  DI EVITARE L’ITALIA APPESTATA PER I VIAGGI TURISTICI 

“… io mi sacrifico per voi e questo è il vostro ringraziamento …” con queste parole tratte da una canzone di Edoardo Bennato si potrebbe sintetizzare il rapporto di fedeltà che il nostro paese ha con gli Stati Uniti. Da un lato l’Italia che da oltre tre quarti di secolo asseconda ogni desiderio dello Zio Sam, dall’altro gli Stati Uniti che hanno definito il nostro paese una nazione a rischio per il  Covid e per il terrorismo.

“Non viaggiate in Italia per il Covid-19, esercitare una maggiore cautela a causa del terrorismo”, con queste parole apparse sul sito dell’Ambasciata degli Stati Uniti vengono avvisati i cittadini statunitensi che avessero deciso di trascorrere un periodo di vacanze in Italia nel prossimo periodo estivo.

“Il centro per il Controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) – si legge nella versione inglese del sito dell’ambasciata – ha emesso un avviso di livello 4 per l’Italia, che indica un livello molto alto di Covid nel Paese”, suggerendo di fatto ai cittadini statunitensi di evitare l’Italia per le loro vacanza estive. 

Ma non solo il pericolo per il corona virus deve scoraggiare i viaggi nel paese della pizza e dei mandolini ma anche le possibilità di attentati terroristici. Infatti secondo l’ambasciata statunitense gruppi terroristici non ben identificati starebbero progettando attentati nel nostro paese. “Possono colpire – avverte ancora l’ambasciata – con poco o nessun preavviso, colpendo siti turistici, hub del trasporto, mercati, centri commerciali, edifici del governo, hotel, discoteche, ristoranti, luoghi di culto, parchi, eventi sportivi e culturali, istituzioni educative, aeroporti ed altri luoghi pubblici”, riporta Sputnik. 

Davvero un bel biglietto da visita quello confezionato dai nostri amici di oltre  oceano per il nostro settore turistico che già soffre per le cause della pandemia. Il biglietto da visita confezionato dall’ambasciata statunitense si completa con l’avvertenza che ci sono limitazioni per l’ingresso in Italia dei turisti provenienti dagli Stati Uniti. Misura del tutto legittima data la situazione non troppo idilliaca degli Stati Uniti riguardo ai contagi da Covid 19. 

Adesso mi aspetto una presa di posizione del nostro Ministero del Turismo e del nostro governo sul consiglio dell’ambasciata statunitense dato ai propri cittadini di evitare l’Italia appestata dal Covid 19 quale meta per le ferie estive. Ma la nostra incondizionata fedeltà al padrone statunitense farà sì che tutto termini in una bolla di sapone. 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.