Il laboratorio cinese di Wuhan

A WUHAN, IN CINA, 11,3 MILIONI DI TEST PER RILEVARE IL COVID 19 ESEGUITI IN 5 GIONNI

Mentre in occidente ad oltre un anno e mezzo dall’inizio della pandemia da corona virus si continua a  brancolare nel buio dalla Cina arriva un altro esempio di come bisogna fare per impedire la diffusione del virus: nella città di Wuhan sono stati realizzati oltre 11 milioni di test per rilevare il virus in cinque giorni.

In occidente il virus continua ad espandersi senza tregua mentre in Cina i contagi sono da tempo sotto controllo. Un esempio di come bisogna agire per impedire la diffusione del virus ci arriva dalla città di Wuhan, nota a tutti perché proprio in questa città sarebbe stato registrato il primo caso di infezione.

Dopo aver rilevato alcuni casi di infezione da corona virus le autorità di Wuhan hanno deciso di sottoporre tutti gli abitanti in tempi record al tampone per rilevare l’eventuale infezione. In soli cinque giorni oltre 11 milioni di persone sono state sottoposte al tampone. Per realizzare il test che potremmo definire da record sono stati reclutati 28.000 medici dislocati in 2.800 postazioni mediche. Il risultato ha fornito i seguenti dati: 78 persone contagiate di cui 41 asintomatiche.

In una recente intervista realizzata su La7 il giornalista Rampini aveva definito questa operazione di controllo una vera e propria azione di dittatura tipica solo dei regimi comunisti. Ad ognuno di voi le proprie  considerazioni. 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.