Il confine con la Cisgiordania

ISRAELE ANNUNCIA LA COSTRUZIONE DI NUOVE ABITAZIONI IN CISGIORDANIA PER RAFFORZARE LA PRESENZA DEI COLONI  

 

Il governo israeliano ha annunciato la costruzione di oltre 1.000 unità abitative in Cisgiordania dando il via alle gare d’appalto per la loro costruzione.

Israele ha dato il via alle gare di appalto per la costruzione di oltre mille unità abitative in Cisgiordania, lo ha annunciato nelle scorse ore il ministro per l’edilizia e l’edilizia abitativa Zeev Elkin:

Zeev Elkin, citato dal quotidiano Haaretz, in merito alla costruzione delle nuove unità abitative ha dichiarato che “Accolgo con favore la promozione di più di 1.000 unità abitative. Continuerò a rafforzare l’insediamento ebraico [in Cisgiordania, ndr]”. 

Il quotidiano ha affermato che saranno costruite un totale di 1.355 unità abitative: 729 ad Ariel, 324 a Beit El, 102 a Elkana, e il resto sarà costruito a Geva Binyamin, Immanuel, Karnei Shomron e Betar Illit. Il quotidiano israeliano ha continuato affermando che mercoledì potrebbe essere autorizzata la costruzione di ulteriori 3.500 unità abitative allo scopo di raddoppiare la presenza dei coloni, che attualmente sarebbero circa 6.800, nella valle del Giordano entro il 2026.

Riguardo la decisione del governo di Israele di autorizzare le nuove  costruzioni il coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il processo di pace in Medio Oriente, Tor Wennesland, ha avvertito martedì il Consiglio di sicurezza che la costruzione di quasi 3.500 unità di insediamento da parte di Israele in Cisgiordania pregiudicherà in modo significativo le possibilità di raggiungere una soluzione a due stati in Palestina, riporta Sputnik,

Il funzionario delle Nazioni Unite ha inoltre sottolineato che la costruzione di nuove unità abitative in Cisgiordania  sono da considerarsi illegali secondo il diritto internazionale, ma sembra che a nessuno importi. Infatti ad Israele tutto è permesso anche quando le decisioni prese dal suo governo violano tutte le leggi internazionali, basta vedere come sono trattati giornalmente i palestinesi.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.