Putin e Xi Jinping

IL PARLAMENTO APPROVA UNA MOZIONE CHE IMPEGNA IL GOVERNO A CONCENTRARSI SULLA SITUAZIONE NELLO STRETTO DI TAIWAN  

 

Il parlamento italiano mercoledì ha approvato una risoluzione che invita il governo a concentrarsi sulla regione indo—pacifica e sulla situazione attraverso lo stretto di Taiwan, confermando un cambio di strategia del nostro paese nei confronti dell’area indo pacifica.  

Il Taipei Times riporta che la Camera dei Deputati italiani ha approvato una risoluzione che esorta il nostro governo a collaborare con l’Unione Europea e i suoi partner della NATO per espandere la strategia indo-pacifica, poiché la Cina potrebbe utilizzare l’invasione dell’Ucraina guidata dalla Russia per lanciare operazioni contro Taiwan, riporta il sito Golfmag.it.

La mozione è stata presentata al Parlamento da Paulo Formentini, vicepresidente della Commissione permanente per gli affari esteri, ed è stata approvata a larga maggioranza. La mozione ha ricevuto 387 voti favorevoli, 19 contrari e 11 astenuti. 

La mozione approvata è considerata uno dei più importanti provvedimenti relativi a Taiwan discussi in parlamento italiano nonostante il nostro governo abbia sempre portato avanti politiche amichevoli con Pechino, ma evidentemente le pressioni esercitate dagli Stati Uniti hanno vinto anche questa volta sulla nostra capacità decisionale. 

Dopo aver votato la mozione Paulo Formentini ha dichiarato a Radio Radicale che il sostegno quasi unanime al disegno di legge indica che il governo italiano sta riconsiderando la posizione e la strategia del Paese nei confronti della regione indo-pacifica. 

In seguito all’approvazione della mozione il Ministero degli Affari Esteri (EAM) di Taiwan ha ringraziato la Camera, affermando che i due Paesi hanno una forte partnership basata sui principi democratici di indipendenza e diritti umani. il Ministero degli Affari Esteri, citato dal Taipei Times,  ha affermato che sia Taiwan che l’Italia hanno un interesse comune a mantenere la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan e nella regione indo-pacifica. Inoltre, ha confermato l’idea che Taipei avrebbe continuato a collaborare con Roma e altri paesi che la pensano allo stesso modo per salvaguardare la pace nel mondo. (Golfmag.it)

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.