Hunter Biden

ALCUNE EMAIL COINVOLGONO IL FIGLIO DI BIDEN NEI FINANZIAMENTI AI BIO LABORATORI STATUNITENSI IN UCRAINA 

 

Dopo che il Ministero della Difesa russo un paio di giorni fa aveva svelato che il figlio di  Joe Biden Hunter Biden aveva finanziato i bio laboratori statunitensi in Ucraina il Daily Mail svela alcune email che confermano le accuse. 

Giovedì il Ministero della Difesa russo aveva svelato che un fondo di investimento diretto da Hunter Biden, figlio del Presidente degli Stati Uniti, aveva finanziato il progetto statunitense che prevedeva la costruzione e la gestione di bio laboratori in Ucraina dove si stavano studiando virus e batteri da usare nella produzione di armi biologiche nonostante una convenzione internazionale ne proibisca lo sviluppo e la produzione.

Il giorno seguente il Daily Mail rivela alcune email dalle quali risulta che Hunter Biden ed i suoi colleghi hanno investito 500 mila dollari in una società, la Metabiota, attraverso la loro società Rosemont Seneca Technology Partners, hanno inoltre raccolto “diversi milioni di dollari da altri giganti degli investimenti, tra cui Goldman Sachs.

Metabiota era una società appaltante del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti specializzata nella ricerca su malattie che possono causare pandemie e potrebbero essere usate come armi biologiche. “Le email e i dati sui contratti esaminati dal Daily Mail suggeriscono che Hunter ha avuto un ruolo di primo piano nel garantire che Metabiota fosse in grado di condurre la sua ricerca sui patogeni a poche centinaia di miglia dal confine russo”, si legge nell’articolo.

Nell’articolo pubblicato dal Daily Mail si legge anche che il figlio del presidente degli Stati Uniti ha presentato Metabiota alla compagnia ucraina del gas Burisma, quando era membro del suo consiglio di amministrazione, per un progetto scientifico. Hunter Biden è stato per diversi anni membro del consiglio di amministrazione della società del gas ucraina Burisma, la più grande impresa del settore in Ucraina. Burisma, che ha sede a Cipro, gestisce tutto il traffico e la distribuzione del gas nel paese centro europeo. Il suo proprietario è stato il principale finanziatore della campagna elettorale del Presidente Zelensky.

Inoltre, il giornale ha notato che la vicepresidente di Metabiota, Mary Guttieri, ha scritto a Hunter nell’aprile 2014 su come avrebbero potuto “affermare l’indipendenza culturale ed economica dell’Ucraina dalla Russia”.  Guttieri ha fatto riferimento nella sua lettera a un incontro con Hunter Biden e il direttore esecutivo di Metabiota Katherine Dimeo, sottolineando che, come promesso, aveva preparato un documento “che delineava Metabiota, il suo coinvolgimento in Ucraina e come possiamo potenzialmente sfruttare il nostro team”. e concetti per affermare l’indipendenza culturale ed economica dell’Ucraina dalla Russia e [per] la continua integrazione nella società occidentale”.

Il ministero della Difesa russo ha pubblicato giovedì uno schema che mostrerebbe l’intreccio di diverse entità ucraine, georgiane e statunitensi presumibilmente legate ai laboratori biologici in Ucraina.

In particolare, secondo i militari, il funzionamento delle strutture di ricerca è finanziato e controllato da diverse organizzazioni statunitensi, tra cui il fondo di investimento Rosemont Seneca, guidato da Hunter Biden, e un fondo di George Soros.  Affermano inoltre che l’attività è supervisionata dall’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID) e dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). (RT)

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.