Esercito russo

LUGANSK E KHERSON CHIEDERANNO L’ANNESSIONE ALLA FEDERAZIONE RUSSA

 

In occasione dell’ottavo anniversario della proclamazione dell’indipendenza la Repubblica Popolare di Lugansk ha annunciato di voler entrare a far parte della Federazione Russa, annessione questa chiesta anche dalla provincia di Kherson.

La Repubblica Popolare di Lugansk ha celebrato oggi l’ottavo anniversario della sua indipendenza avvenuta il 12 maggi 2014 dopo il colpo di stato in Ucraina che ha portato al potere le forze di destra. Durante i festeggiamenti avvenuti nel mezzo del conflitto militare in corso il leader di Lugansk , Leonid Pásechnik ha dichiarato che spetta al popolo la decisione di restare un paese sovrano ed indipendente oppure chiedere l’adesione alla Russia.

Ma non solo la Repubblica Popolare di Lugansk ha intenzione di unirsi alla vicina Russia, infatti anche la provincia di Kherson, nel sud dell’Ucraina, ha espresso la volontà di unirsi alla Russia contribuendo così alla disintegrazione parziale dell’Ucraina.

Gli amministratori militari della città di Kherson, nel sud dell’Ucraina, hanno affermato  di voler chiedere a Mosca di entrare nella Federazione Russa.

“Kherson è determinata a raggiungere l’integrazione con la Russia e non si discosterà dal percorso scelto”, ha detto mercoledì il vice capo dell’amministrazione militare civile di Kherson Kiril Stremousov in una conferenza stampa.

Secondo l’ufficiale militare, il progetto di annessione alla Federazione Russa della provincia di “Kherson si basa sulla richiesta da fare al Presidente Putin di annetter la provincia alla Federazione dopo aver approvato una legge che ne giustifichi i presupposti entro la fine  di questo anno.

Kiril Stremousov ha inoltre affermato che la provincia di “Kherson “  non sarà mai più una “colonia dei partner occidentali che hanno portato l’Ucraina al degrado totale”.

Alla richiesta di annessione alla Federazione  Russa della provincia di Kherson, il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha indicato che i residenti di Kherson devono decidere da soli se richiedere o meno l’incorporazione del loro territorio alla Russia, aggiungendo che tale possibilità deve avere una chiara giustificazione legale.

Quindi dopo la Crimea anche la Repubblica Popolare di Lugansk e la provincia di Kherson hanno intenzione di chiedere l’annessione alla Federazione Russa, è prevedibile che tra non molto tempo anche la Repubblica di Donetsk chieda l’annessione. Annessioni che ovviamente non saranno riconosciute dagli Stati Uniti, dall’Unione Europea e dagli altri paesi satelliti. 

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.