Gustavo Petro

LA COLOMBIA OGGI ALLE URNE PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE 

 

Alle 8.00 locali, le 15.00 in Italia, si sono aperte le urne in Colombia per l’elezione del Presidente ed il Vicepresidente, secondo tutte i sondaggi la coalizione di sinistra capeggia le intenzioni di voto dei colombiani.

Si sono aperti alle ore 8.00, ora locale, i seggi elettorali per le elezioni che nomineranno il Presidente ed il Vicepresidente della Colombia. Potrebbero essere elezioni storiche perché la coalizione di sinistra, Pacto Historico, capeggiata da Gustavo Petro, che secondo tutti i sondaggi è maggioritaria nel paese, potrebbe scalzare dal  potere la destra che governa la nazione sud americana da molti anni.

I candidati favoriti  che si giocano la presidenza della Colombia sono: Gustavo Petro per il Pacto Historico, Federico Guiterrez per l?Equipo por Colombia e Sergio Fajardo per il Centro Esperanza. Alle urne sono chiamati oltre 38 milioni di colombiani, le urne si chiuderanno alle 16.00 ora locale, le 23.00 in Italia.

Durante la campagna elettorale il candidato del Pacto Historico Gustavo Petro ha denunciato in diverse occasioni possibili brogli elettorali,  ha inoltre avvertito che le stesse elezioni avrebbero potuto essere annullate per impedirgli la vittoria. Soprattutto è stato messo sotto accusa il sistema elettronico che trasmette i risultati elettorali al Tribunale Elettorale.

Nelle precedenti elezioni per la nomina dei Congressisti e dei Senatori svoltesi il 13 marzo a causa di una falla nel sistema almeno 500 mila voti non furono conteggiati al Pacto Historico nella consultazione per il Senato. Al fine di garantire trasparenza il governo colombiano aveva chiesto a varie imprese internazionali di certificare il sistema di trasmissione dei dati ma nessuna, a causa degli stretti tempi, aveva accettato.

Le elezioni di oggi potrebbero cambiare il panorama politico della Colombia se il Pacto Historico riuscisse a vincere nel primo turno le elezioni. Se ciò non avvenisse, ovvero se nessuno dei candidati ottenesse il 50 per cento più uno dei voti, i primi due candidati si scontrerebbero in un ballottaggio tra un mese. Nel paese si respira un clima di cambiamento, la popolazione colombiana sembra davvero stanca di questo sistema di governo che ha impoverito il paese mentre ha permesso ai più ricchi di arricchirsi sempre di più. In Colombia il 10 per cento della popolazione detiene oltre il 70 per cento della ricchezza mentre oltre la metà dei colombiani non riesce ad arrivare alla fine del mese.

Inoltre i colombiani chiedono pace, sono stanchi di vivere in un paese dove ogni giorno qualcuno viene ucciso dalle bande paramilitari che imperversano e dettano legge in Colombia. Occorrerà vedere se la destra uribista ed i soci nord americani permetteranno che questo paese cambi il suo futuro in modo pacifico: quanto avvenuto in Bolivia dopo che Evo Morales aveva vinto le elezioni non può essere dimenticato.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.