Bombardamenti su Donetsk

DONETSK: GLI ULTIMI BOMBARDAMENTI DELL’ESERCITO UCRAINO PROVOCANO ALMENO SEI MORTI 

 

Continuano i bombardamenti a caso della città di Donetsk da parte dell’esercito ucraino, gli ultimi bombardamenti hanno causato almeno sei morti ed una ventina di feriti.

L’artiglieria ucraina continua a sparare a caso verso la città di Donetsk proiettili di grosso calibro provocando distruzioni e morti. Nelle ultime ore i militari ucraini hanno lanciato colpi di artiglieria contro il distretto di Budyonnovsky, il mercato centrale e la vicina scuola provocando, secondo le autorità locali. almeno sei morti e una ventina di feriti.

Tra le persone che hanno perso la vita c’è anche un bambino di undici anni, tra i feriti anche sette insegnanti della vicina scuola presa di mira dall’artiglieria ucraina. Negli ultimi giorni gli attacchi a caso verso la città di Donetsk sono aumentati notevolmente.

L’esercito ucraino a iniziato a sparare a caso in direzione della città di Donetsk colpendo anche zone che per anni erano state risparmiate dalle bombe. Non si riesce a capire la strategia dei militari ucraini dato che a pagare le loro scelerate azioni sono solo i civili. L’unica spiegazione potrebbe essere quella che stanno cercando di creare un clima di terrore nella popolazione civile oppure sperano che i media internazionali addossino le colpe delle azioni  alle truppe russe. 

Secondo il capo dell’amministrazione cittadina, Alexei Kulemzin, i proiettili hanno colpito anche  3 scuole e due edifici residenziali. La rappresentanza della Repubblica popolare nel Centro congiunto di controllo e coordinamento del regime di cessate il fuoco ha riferito che l’esercito ucraino ha lanciato due missili con munizioni a grappolo, utilizzando un lanciarazzi multiplo Smerch e ha utilizzato artiglieria da 155 mm durante l’offensiva.

Alexei Kulemzin, a sua volta, lunedì ha dichiarato che gli ultimi attacchi alla città potrebbero essere stati effettuati con l’uso di armi pesanti statunitensi.  Alla domanda se potessero essere obici M777, il sindaco ha risposto: “Riteniamo che si tratti di una nuova arma”.

Intanto dalla Casa Bianca viene smentito che gli Stati Uniti siano in procinto di inviare missili a lunga gittata all’esercito ucraino come in precedenza avevamo anticipato. Non sappiamo se la dichiarazione di Joe Biden che smentisce sia davvero reale o solamente di circostanza dato che questo tipo di armi potrebbe essere usato direttamente per colpire il territorio russo. 

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Rangeloni News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *