Gustavo Petro

QUARTO MASSACRO IN COLOMBIA QUESTO FINE SETTIMANA 

 

Un nuovo massacro in Colombia, il 71esimo dall’inizio dell’anno, è stato registrato domenica a Barranquilla, situata nel dipartimento di Atlántico, che ha causato la morte di tre persone. 

L’Istituto di studi per lo sviluppo e la pace (Indepaz) ha denunciato domenica  un nuovo massacro in Colombia, il quarto in questo fine settimana. Questa volta il massacro si è verificato nella città di Barranquilla, situata nel dipartimento di Atlántico. Dall’inizio dell’anno questo è il 71 esimo massacro nel paese sud americano ed in totale nel corso del 2022 sono stati uccisi 121 leader sociali.

Secondo l’istituto, il massacro è avvenuto  nel quartiere di Montes de Barranquilla ed ha causato la morte di tre persone: Jorge Eliecer Aguilar, Carlos Julio Suárez e Ángel Mesias Alejandro; le prime due vittime sono morte sul posto; mentre l’ultima è morta durante l’assistenza medica.

Le tre persone decedute sono state affrontate da uomini in motocicletta che li hanno freddati fuori da un locale pubblico, secondo il rapporto diffuso da Indepaz.

L’Ufficio del Mediatore della Colombia ha emesso un allarme generale per i comuni di Barranquilla, Galapa, Malambo, Puerto Colombia e Soledad in seguito alle violente azioni che hanno lo scopo di mantenere il  controllo  sociale sulla popolazione e che per conseguenza generano terrore negli abitanti della regione.

“Ribadiamo il nostro appello ai gruppi armati illegali e alle organizzazioni criminali che operano nel sud del dipartimento, a lasciare fuori dalle loro azioni la popolazione civile e in particolare le comunità indigene della regione”, ha sottolineato l’Ufficio del Mediatore.

Vale la pena notare che i crimini sono classificati dalle autorità colombiane come espressioni di una strategia di controllo sociale che cerca di garantire il monopolio delle economie illegali del traffico di droga, dell’estorsione e del traffico di esseri umani. (Telesur

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.