Attentato all’Aeroporto di Kabul

UN ATTENTATO, DA GIORNI ANNUNCIATO, PROVOCA UNA VENTINA DI MORTI ALL’AEROPORTO DI KABUL 

 

Due grosse esplosioni sono state registrate all’aeroporto di Kabul che hanno procurato fino al momento una ventina di vittime e una sessantina di feriti, secondo quanto riportano fonti locali.

Un attentato suicida ha scosso l’aeroporto di Kabul alcune ore fa, il bilancio è tragico. Al momento non si hanno cifre ufficiali ma si parla di una ventina di vittime tra i civili e i militari statunitensi ed una sessantina di feriti. Un uomo si sarebbe fatto esplodere di fronte all’ingresso dell’aeroporto procurando oltre alle vittime civili anche la morte di tre soldati delle truppe degli Stati Uniti. Successivamente un’altra esplosione si è verificata in un hotel nelle vicinanze dello scalo afgano.

Da vari giorni si preannunciava un attentato all’aeroporto di Kabul rilanciata dai servizi segreti britannici: un attentato quindi annunciato e, nonostante ciò, nessuno ha fatto nulla per evitarlo. Secondo gli stessi servizi segreti britannici l’attentato sarebbe dovuto essere realizzato da una cellula afgana dell’ISIS per dimostrare la sua non perduta forza.

Secondo fonti locali non è certa la responsabilità dello Stato Islamico nell’attentato e si sta insinuando che dietro le due bombe potrebbero stare sia la resistenza afgana sia le stesse truppe occidentali. Infatti sia la resistenza che le forze che stanno abbandonando il paese potrebbero aver organizzato l’attentato per dimostrare che i talebani non hanno il controllo totale del paese e soprattutto della capitale Kabul.

Al momento l’attentato non è stato ancora rivendicato e quindi tutte le ipotesi sono aperte. L’attentato di oggi, di cui tutti parlano, è solo l’ultimo di una lunga serie di atti violenti che hanno costellato l’occupazione occidentale del paese che però sono stati ignorati dalla stampa internazionale o considerati solamente come notizie marginali. Durante i venti anni di presenza occidentale oltre 240 mila persone, in gran parte civili, sono state uccise in Afganistan, oltre trenta al giorno di media.  

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.