Gli incendi in Amazzonia

AMAZZONIA IN FIAMME: DALL’INIZIO DEL 2021 SONO 7616 I CHILOMETRI QUADRATI DI FORESTA ANDATI IN FUMO IN BRASILE 

 

L’Amazzonia continua a bruciare ad un ritmo che non si vedeva da almeno dieci anni. Secondo i dati forniti dal sistema di allerta alla deforestazione dell’Istituto dell’uomo e dell’ambiente dell’Amazzonia (Imazon) in Brasile solo nel mese di agosto sono andati in fumo 1606 chilometri quadrati di foresta.

I dati forniti dal sistema di allerta alla deforestazione dell’Istituto dell’uomo e dell’ambiente dell’Amazzonia riguardanti gli incendi nell’area forestale brasiliana son terribili: solo nel mese di agosto di questo anno 1606 chilometri quadrati di foresta sono stati distrutti dagli incendi, il più alto tasso mensile in 10 anni.

“Con 1.606 chilometri quadrati di foresta distrutti, agosto è stato il quinto mese di quest’anno in cui la deforestazione ha raggiunto il livello massimo  dal 2012. I mesi di Marzo, aprile, maggio e luglio sono stati inoltre i periodi in cui gli incendi hanno distrutto maggiormente la foresta amazzonica negli ultimi dieci anni, , indicando che le misure adottate per combattere il disboscamento non sono riuscite a frenare i danni. 

Dall’inizio dell’anno gli incendi hanno divorato  7.715 chilometri quadrati di foresta con un aumento del 48 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre l’area disboscata nel solo mese di agosto è aumentata del 7 per cento rispetto all’agosto 2020. Nel mese di agosto solo gli stati di Pará e Amazonas hanno registrato un disboscamento causato dagli incendi per una superficie complessiva di 1050 chilometri quadrati che rappresenta il 66 per cento della deforestazione totale rilevata  nel periodo.

“Se vogliamo evitare che l’anno si concluda con la più grande area disboscata del decennio, dobbiamo urgentemente adottare azioni più efficaci, come aumentare l’embargo sulle terre già illegalmente deforestate e intensificare le operazioni di ispezione, con la dovuta punizione per i deforestatori”, avverte il ricercatore di Imazon Antonio Fonseca, citato da Telesur.

Secondo le indagini condotte sugli incendi in Brasile lo stato brasiliano di Minas Gerais registra un incendio ogni 3 minuti con  un aumento di quasi il 90% rispetto al 2020. Inoltre uno studio condotto da 30 ricercatori di enti pubblici e organizzazioni non governative ha indicato che almeno 17 milioni di animali vertebrati sono morti a causa degli incendi boschivi che hanno colpito l’area amazzonica. (Telesur)

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.