Il corona virus

GLI STATI UNITI DISPONGONO DI ALMENO 336 LABORATORI BIOLOGICI SEGRETI 

 

Il Pentagono ha finanziato la modernizzazione di almeno sessanta laboratori biologici segreti lungo i confini cinese e russo, secondo il Cremlino.

Il ministero della Difesa russo ha denunciato ieri davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che ci sono circa 60 laboratori biologici segreti modernizzati con i finanziamenti del Pentagono dislocati lungo i confini cinese e russo.

“Sfruttando le lacune nella legislazione internazionale, l’amministrazione statunitense aumenta costantemente le sue capacità biologico-militari in varie regioni del mondo”, ha affermato Igor Kirilov, capo delle truppe russe di protezione radiologica, chimica e biologica.

Il funzionario ha citato i dati del ministero degli Esteri cinese che mostrano che Washington ha 336 laboratori sotto il suo controllo in 30 stati al di fuori della giurisdizione nazionale.  “Solo nei territori di confine con Russia e Cina ci sono circa 60 strutture modernizzate dal 2005 a spese del dipartimento militare statunitense”, ha detto Kirilov.

In precedenza Mosca aveva denunciato che il fondo di investimento di Hunter Biden, uomo d’affari e figlio del presidente degli Stati Uniti, era coinvolto nel “finanziamento di programmi biologici sul territorio ucraino”.

Secondo la denuncia presentata alcune settimane fa dallo stesso Ministero della Difesa russa Hunter Biden “ha avuto un ruolo fondamentale nel creare l’opportunità finanziaria per lavorare con i patogeni in Ucraina”, ha detto Kirillov, riferendosi alla corrispondenza dell’uomo d’affari con i funzionari del Pentagono, a cui il ministero della Difesa russo aveva accesso.  Pertanto, secondo l’agenzia, Biden era incaricato della raccolta fondi per le società Black & Veach e Metabiota, riporta RT

Le due società erano delle appaltatrici del Pentagono e si occupavano di studiare e sviluppare armi biologiche, secondo la denuncia del Cremlino. Se i dati forniti dalle autorità cinesi che dichiarano che gli Stati Uniti controllano 336 laboratori in giro per il mondo occorre quindi domandarsi che tipo di ricerche vengono svolte in questi siti. 

Risulta piuttosto strano che una nazione svolga ricerche lecite in laboratori che non sono ubicati sul suo territorio, se viene deciso di implementare tali ricerche in siti lontani migliaia di chilometri da Washington allora qualcosa da nascondere c’é sicuramente. Occorre ricordare che gli esperimenti sul guadagno di funzione, ovvero gli studi che permettono di modificare geneticamente un virus animale al fine di trasformarlo in un patogeno che possa essere trasmesso da uomo a uomo, sono vietati negli Stati Uniti dal 2014. 

Inoltre già agli inizi del 2000 l’allora Presidente George W. Bush con la scusa di lottare contro il terrorismo aveva iniziato a finanziare laboratori biologici in mezzo mondo. Cosa avesse a che fare la lotta  al terrorismo con il finanziamento di laboratori dove si stavano facendo esperimenti vietati lo sanno solo lui ed i suoi collaboratori.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.