Variante Omicron

ARRIVA ANCHE IN ITALIA LA NUOVA VARIANTE DEL CORONA VIRUS DENOMINATA XE

 

Mentre i nostri parlamentari pensano di aumentare le spese militari con la conseguenza logica di un ulteriore riduzione delle spese sociali secondo i virologi anche in Italia sarebbe presente la nuova variante del corona virus denominata Xe.

La nostra classe politica, oramai distratta dalla guerra in atto in Ucraina, attizzata per anni e voluta esclusivamente per evidenti interessi economici dagli Stati Uniti e dalla loro appendice Nato non pensa più alle conseguenze che il Covid 19, ancora lontano dallo scomparire, sta avendo ed avrà in futuro sulla nostra popolazione.

Le uniche preoccupazioni dei nostri politici, per compiacere l’industria bellica, sono solo l’aumento delle spese militari mentre invece i virologi avvertono che la nuova variante, denominata Xe, sarebbe già in circolazione nel nostro paese e Omicron 2 non ha ancora attenuato il suo impatto sulla popolazione continuando ad essere decisamente contagiosa

Giuseppe Remuzzi, il direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, spiega al Corriere della Sera che Xe è una variante ricombinante, che ha unito in sé sia parti di Omicron BA.1 che parti di Omicron BA.2 e questa nuova variante, in queste settimane, sta prendendo sempre più piede in Inghilterra, quindi secondo l’esperto: “ci aspettiamo che possa essere già presente anche in Italia”.

Per l’infettivologo Matteo Bassetti, Direttore della Clinica di Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, e ripreso da Leggo,la variante Xe “non sembra più aggressiva, più mortale e più patogenetica. Il ciclo completo vaccinale (con booster) funziona nel prevenire forme gravi. È invece sicuramente più contagiosa (+10%). Quindi si diffonderà più velocemente e più rapidamente e potrebbe prendere il sopravvento sulle altre. Dovremo abituarci: finché c’è virus c’è variante”.

Le parole di Bassetti dovrebbero essere ascoltate perché è chiaro che finché il virus circola le varianti sono inevitabili. Invece di spendere miliardi di dollari per finanziare le guerre volute dagli Stati Uniti in giro per il mondo ed avallate dall’Unione Europea dovremmo usare questi soldi per vaccinare a tappeto l’intera popolazione mondiale.

Ma le prerogative della politica attuale non sono quelle di salvare la vita di milioni di persone ma sono quelle di inventare nemici in giro per il mondo al fine di non far perdere l’egemonia mondiale agli Stati Uniti. 

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.