Raisi e Putin

SVILUPPATO UN SISTEMA ALTERNATIVO ALLO SWIFT DA RUSSIA ED IRAN 

 

Per implementare la collaborazione economica Iran e Russia stanno mettendo a punto un sistema simile allo Swift per le transazioni finanziarie internazionali.

Iran e Russia, paesi sottoposti a sanzioni dagli Stati Uniti, stanno sviluppando un sistema che permette di eseguire transazioni finanziarie al di fuori dello Swift, secondo quanto dichiarato dalle autorità delle due nazioni.

“Naturalmente, due paesi che vogliono dedollarizzare le loro transazioni devono avere un sistema speciale simile a SWIFT [la Society for Global Interbank Financial Telecommunications]”, ha sottolineato il vice ministro degli Esteri iraniano per la diplomazia economica, Mehdi Safari.

In un’intervista rilasciata questo mercoledì all’agenzia di stampa russa Sputnik, il diplomatico persiano ha affermato che Teheran e Mosca hanno proposto ciascuna una versione di un sistema per eseguire transazioni internazionali, sottolineando che entrambe le parti hanno raggiunto un accordo, sulla base del quale i due paesi  potrebbero effettuare transazioni internazionali  in valuta estera. Ha inoltre dichiarato che il  sistema  di pagamento nazionale del paese eurasiatico, chiamato Mir presto sarà adottato anche in Iran.

Tutto questo servirà ai due paesi per eluder le numerose sanzioni in campo finanziario a cui Iran e Russia sono sottoposti. Quindi la Repubblica islamica e la Russia hanno deciso di creare un altro sistema di pagamento al fine di facilitare la cooperazione economica in un momento in cui entrambi gli Stati sono soggetti agli embarghi occidentali.

I paesi dell’Unione europea hanno escluso sette banche russe dal sistema di transazioni finanziarie Swuft degli Stati Uniti a marzo. Il divieto faceva parte delle sanzioni occidentali contro la Russia per la sua operazione militare in Ucraina.

I funzionari russi e iraniani hanno discusso dello sviluppo della cooperazione bilaterale, promuovendo l’uso delle valute nazionali negli accordi reciproci e rivedendo i modi per eliminare il dollaro statunitense dalle loro transazioni finanziarie.

Successivamente, Teheran e Mosca hanno discusso del riconoscimento delle carte “Mir” e della questione del collegamento delle loro banche al Financial Message Transfer System (SPFS), creato nel 2014 dalla Banca centrale russa (BCR) come alternativa russa allo Swift.

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.